;

Nel mondo del web design il termine "mobile first" si riferisce ad una metodologia di lavoro che prevede di dedicarsi inizialmente alla versione mobile di un sito e solo successivamente a quella fruibile da un computer desktop. Questo procedimento, che influisce anche sui contenuti stessi del sito, si può estendere anche al marketing e alla pubblicità?

Perchè considerare il media su cui approderanno le vostre campagne pubblicitarie influisce anche sugli aspetti creativi? La prima interazione che gli ipotetici clienti avranno con la vostra pubblicità avverrà probabilmente attraverso uno smartphone. Se inviate una mail a qualcuno, nella maggior parte dei casi, la prima lettura avverrà su un dispositivo mobile. Se createun tweet, sicuramente verrà letto da un iPhone (ad esempio). Se condividete un video, una foto, un aggiornamento di status, un PDF, il primo "contatto" tra i contenuti ed il potenziale cliente avverrà su un cellulare.

Quando immaginate come avverrà l'interazione tra la vostra campagna pubblicitaria e gli ipotetici clienti sarà più realistico ipotizzare che stiano guardando il loro cellulare. Ovviamente saranno distratti da altre cose nel momento in cui arriveranno per la prima volta in contatto con la vostra campagna pubblicitaria, magari saranno in auto, su un treno, mentre guardano la TV, in ascensore, in riunione o in pausa pranzo. Saranno immersi in un oceano di altri elementi ai quali dedicarsi se la vostra pubblicità non attirerà sufficientemente la loro attenzione. Ci vorrà solo una frazione di secondo per farli distrarre da una notifica, da un altro post, la prossima immagine o video. Questo significa che se la vostra campagna pubblicitaria non è appositamente studiata per il mobile, così ricco di tentazioni e distrazioni, sarete sulla strada sbagliata.

crativita-grande

Probabilmente avete sempre immaginato i vostri potenziali clienti seduti ad una scrivania, davanti al pc intenti a navigare sul vostro sito o a leggere la vostra email. Questo era vero fino a 10 anni fa. Adesso lo scenario più probabile è che stiano sbirciando Facebook mentre bevono il caffè e chiacchierano con un collega, pensare ad una situzione diversa potrebbe essere errato, se non controproducente.

Siete abituati a non imporre limiti tecnologici quando pensate ai contenuti di una campagna pubblicitaria per i vostri prodotti o servizi. Probabilmente non pensate a voi stessi come a degli esperti di social media e di tecnologia e fino ad oggi avevate pensato che fosse superfluo esserlo. Questa forma mentis è certamente pericolosa inserita nello stato attuale della comunicazione. Rivolgersi ad un esperto di "comunicazione 2.0" non influirà certamente sulla qualità del vostro prodotto, servizio o business, ma vi permetterà di non rimanere del tutto ignorati quando (giustamente) investirete risorse e denaro in comunicazione.

Quali esperti di comunicazione pubblicitaria possiamo dirvi che i punti salienti da tenere in considerazione sono i seguenti:

- Comunicare usando contenuti brevissimi, concisi ed estremamente esplicativi, magari che fanno riferimento ad approfondimenti interessanti.
- Usare immagini ,o meglio video che vengano caricati e resi consultaili velocemente.
- Produrre immagini, video e contenuti di qualità prfessionale che si distinguano dalle migliaia di contenuti amatoriali che possono distrarre il cliente.
- Proponete un'idea, non cercate di vendere un prodotto.
- Usare le interazioni disponibili, bottoni per i contatti, feedback, email studiati per il mobile.
- Fidelizzare un pubblico, che includerà ipotetici clienti, con contenuti continuativi di qualità. Magari con micro contenuti seriali.
- Creare campagne pubblicitarie che usino meccanismi di geolocalizzazione, dedicate solo all'area gografica che vi interessa.
- Sfruttare il contesto storico e i temi virali del momento a vostro vantaggio.

E ricordatevi che, citando Darwin, per sopravvivere nel mondo della comunicazione pubblicitaria "non è la specie più intelligente a sopravvivere, non è la più forte, ma quella che si adatta più in fretta all'ambiente in cui si trova".

#campagna #pubblicitaria #pubblicita #advertising #video #social


01 February 2018 - by Dario Corno




Liquid Gate Studio

  •   Sede Amministrativa
             Via Lesegno, 78 ,
             10136 - Torino ,
              Italia
  •   Sede Operativa
             Via Cuneo, 19 ,
             10022 - Carmagnola ,
              Italia
  • P.IVA: 09464170019
  •  +39 - 349 588 8139
  • info@liquidgate.it
  • Abilitati MEPA / CONSIP

Scrivici